Nessun commento

Vicenza, cerimonia per il ricordo delle Vittime del Ponte Morandi. Piantati 43 alberi

Voluta dalle amministrazioni comunali di Vicenza e Genova, dal Comitato per le Vittime Ponte Morandi e dall’associazione Noi per Voi di Masone, l’iniziativa ha coinvolto il capoluogo veneto che ha piantato 43 alberi in memoria delle vittime del Morandi.
“Oggi al Parco della Pace abbiamo piantato 43 alberi in memoria delle vittime del Ponte Morandi con i ragazzi delle scuole e abbiamo scoperto una targa in ricordo di chi non c’è più insieme al Comune di Genova e al Comitato delle vittime: Vicenza, che in quel crollo ha perso il suo cittadino Vincenzo Licata, ha voluto essere in questo modo vicina e solidale con Genova perché tragedie simili causate dall’incuria umana non debbano più accadere” ha commentato il sindaco Francesco Rucco durante la cerimonia nella quale questa mattina gli amministratori hanno voluto ricordare – nel parco dedicato alla pace – anche le vittime della guerra in Ucraina. 
Da Genova sono arrivati 60 cittadini, guidati dall’assessore all’urbanistica Simonetta Cenci, che ha promosso la realizzazione della Radura della memoria sotto il ponte ricostruito, dai sindaci di Masone, Omar Missirelli, e di Rossiglione, Katia Piccardo, dall’assessore di Campo Ligure Alberta Ponte, e dai presidenti del Comitato Vittime Ponte Morandi, Egle Possetti, e dell’associazione Noi per Voi, Giovanni Andreoli. 

Un gruppo di alunni delle classi quinte delle primarie ha piantato 15 frassini, 15 salici e 13 pioppi, alti circa un metro e mezzo, a nord della futura sede della protezione civile. Bandierine insieme italiane e ucraine sono state sventolate dai ragazzi per non dimenticare la tragedia che sta colpendo in queste ore i loro coetanei ucraini. Durante la cerimonia è stata deposta una targa commemorativa per tutte le vittime.

 

Ti può interessare anche

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu