Nessun commento

Genova Film Commission: “2021, miglior anno da sempre”

Da Genova Liguria Film Commission riceviamo e pubblichiamo

Genova Liguria Film Commission archivia un 2021 di altissimo profilo e apre un nuovo anno all’insegna della continuità, proponendosi con uno schema ormai consolidato, ma rilanciando sul fronte delle nuove sfide.

I dati 2021 – Le perfomance di GLFC sono più che raddoppiate rispetto al 2020, che già era stato un anno record nonostante il Covid e il lockdown. Una crescita esponenziale, registrata su tutti gli indici e che rende il 2021 l’anno migliore di sempre per GLFC.

Grafico relativo alla crescente attività che evidenzia il picco delle attività tra il 2019 e 2021

Consuntivo 2019 Consuntivo 2020 Consuntivo 2021
Produzioni censite/assistite 150 211 312
Tot. giornatepre-post/produzione 290 433
Tot. giornateRiprese 420 758
Tot. giornate produzione (pre+riprese+post) 500 .ca 710 1191
Tot. giornate di lavoro 9000 .ca 9273 18396
Tot. notti di albergo 5000 .ca 5436 12535
Spesa diretta sul territorio 4 milioni di Euro 7.5 milioni di euro .ca
Nr. Comuni liguri interessati da produzioni 31 56 80

312 produzioni assistite per un totale di 1191 giornate di produzione; 4689 la somma dei collocamenti, per un totale di 18.396 giornate di lavoro e 12.535 notti d’albergo; ricadute economiche dirette quantificabili in oltre 7,5 milioni di Euro, mentre il valore complessivo delle produzioni supera i 21 milioni di Euro. 80 i Comuni liguri interessati produzioni e riprese.  

Al fine di dare slancio al territorio nel settore delle Fiction, che in questi anni hanno visto un grande successo di pubblico e che rappresenta un segmento in forte espansione, la GLFC ha realizzato un progetto di marketing territoriale innovativo dal titolo Digital Fiction Festival (DFF). Si tratta di un contenitore dell’audiovisivo nato nel 2019 che rappresenta un BtoB tra domanda e offerta, dove la domanda sono le case di produzione nazionali ed internazionali e l’offerta il territorio liguri ed i servizi sempre più sofisticati messi a punto dalla Film Commission ligure.

Grazie alle azioni messe in campo attraverso questo progetto strategico DFF, si è dato vita ad un vero e proprio fenomeno che ha imposto la Liguria come meta per le produzioni di serie tv. Coadiuvato dalla presenza costante di Bandi per l’audiovisivo messi a punto da Regione Liguria, questo settore ha avuto una forte crescita in soli tre anni, tanto da far diventare la nostra regione una delle mete più interessanti per girare serie tv, anche grazie alle attività di supporto Taylor made realizzate da GLFC.

“L’audiovisivo si è rivelato, dati alla mano, un reale motore di sviluppo economico regionale, oltreché incentivo all’occupazione e alla valorizzazione della nostra cultura e del nostro territorio – racconta l’assessore regionale allo Sviluppo economico Andrea Benveduti- Anche grazie al lavoro di Genova Liguria Film Commission, gli sforzi di Regione Liguria per valorizzarne al massimo le capacità, con bandi che dal 2016 ad oggi hanno avuto una dotazione complessiva di 6 milioni di euro, hanno portato importanti ricadute sul territorio: 1100 giornate di riprese, 590 professionalità residenti in Liguria coinvolte e investimenti complessivi per 11 milioni di euro. Forti di questi risultati, Regione Liguria ha deciso di continuare a investire sull’audiovisivo con un doppio bando da un milione e mezzo di euro, che vuole attrarre da un lato nuove produzioni estere (750 mila euro) e dall’altro sostenere lo sviluppo e la produzione dei progetti locali (750 mila euro). Le imprese interessate potranno richiedere le agevolazioni, che prevedono contributi a fondo a copertura massima dell’80% dell’investimento, presentando domanda a Filse dal 29 marzo al 29 aprile. Abbiamo parlato di audiovisivo anche a Dubai, dove abbiamo incontrato anche il management della ‘Dubai TV & Film Commission’ che si è dimostrata molto interessata e che ci ha chiesto di organizzare, già nel corso di questa settimana, una call di incontro e confronto per tessere nuove sinergie di collaborazione, promozione e sviluppo”.

 “Regione Liguria conferma una grande sensibilità nei confronti del comparto dell’audiovisivo ligure – afferma la presidente di Genova Liguria Film Commission Cristina Bolla – Dopo anni difficili per l’industria creativa, questo doppio bando rappresenta un’importante azione di rilancio per il nostro territorio e le imprese liguri. Il successo di questi ultimi anni evidenzia come sia stato fatto un grande lavoro di squadra tra istituzioni e Film Commission. Il mio plauso va anche al mio Consiglio Direttivo, molto operativo, composto da Claudia Oliva, Roberto Lo Crasto, Giorgio Oddone e Giorgio D’Alia.”.

 Il successo delle serie TV, in una Liguria sempre più “Terra da Fiction” – L’anno appena trascorso si è concluso con vari risultati rilevanti, indicativi di una strategia efficace. Il primo, più evidente, il successo di Blanca, la serie targata RAI Fiction / Lux Vide; la più vista secondo dati audience d’autunno, con una media di 5,5 milioni di spettatori e il 25,5% di share. Il 28 febbraio è invece andata in onda su SKY la prima puntata di Hotel Portofino (un totale di 6 episodi, ogni lunedì), serie UK/USA prodotta da Eagle Eye Drama per PBS/ITV/Foxtel. Mentre per il 28 marzo si attende l’uscita su RAI1 di Sopravvissuti, produzione Rodeo Drive per Rai Fiction/ZDF/France Télévision. Il 2021 di GLFC ha visto protagoniste anche altre serie TV: The Serpent Queen (Starz/Lionsgate),  la seconda stagione di Petra (Cattleya per SKY) e Blocco 181 (SKY Studio).

“I numeri presentati rappresentano la grande capacità del sistema ligure di essere attrattivo – dichiara l’assessore alla Cultura e alla Formazione Ilaria Cavo – Avevamo identificato questo settore come un fattore di Restart e lo è stato: pensare che nel 2021 80 comuni liguri sono stati coinvolti nelle produzioni significa beneficio di questo sistema su una bella fetta di territorio regionale con ricadute economiche dirette che complessivamente ammontano a 7,5 milioni di euro. Questa è la strada su cui continuare sia sul fronte degli incentivi nel settore audiovisivo, sia su quello della logistica senza dimenticare la parte legata alla formazione. Le grandi produzioni cercano sul posto in cui girano alcune professionalità: tanto è stato fatto, ma occorre continuare. Genova Liguria Film Commission ha avviato l’iter per diventare un ente di formazione accreditato e questo permetterà, nella programmazione del prossimo Fondo Sociale Europeo, di destinare risorse in questo ambito specifico.  I numeri ci dicono quindi che questo sarà ancora un settore di traino su cui puntare sostenendo le aziende del nostro territorio, promuovendo i nostri set, diventando volano di promozione e generando occupazione. Finalmente si è capito che la nostra Regione può essere ed è un grande set per la grande varietà che sa offrire”.

Non solo Fiction…ma spazio anche ai Film italiani come ad esempio 3/19, nuovo lungometraggio di Silvio Soldini; e stranieri, con Umbrella Sky del top player ucraino Insight Media, il blockbuster indiano Khiladi (PEN studios), gli indipendenti La Belle Enfant (MIA Film/Octopolis, Francia) e And then I saw you (Nuts & Bolts, Olanda, per la regia di Ben Verbong).

Pubblicità: molti i brand nazionali/internazionali che nel 2021 hanno scelto Genova e la Liguria come set per le proprie campagne pubblicitarie. Fra questi si annoverano: Versace, Dolce&Gabbana, Jeep/FCA, Mercedes, MV Agusta, Aprilia, Esaote, Piaggio, Star (Pesto Tigullio), Igi&Co, Maserati, Decathlon, Pinko, Vodafone, Tampax, Lines, Q8, Genoa FC, Subito.it, Elena Mirò, Safilo, Spar.

Non solo Italia. Nel 2021 la Liguria ha ospitato produzioni provenienti da Argentina, Austria, Francia, Germania, India, Olanda, Regno Unito, Spagna, Svizzera, Ucraina, USA.

Sempre più Comuni diventano set. Si consolida la presenza di GLFC sul territorio regionale. Se in tutto il 2020 sono stati 56 i Comun/Enti liguri interessati da produzioni audiovisive, nel 2021 sono 80.

«I risultati eccellenti del 2021 confermano Genova come un set a cielo aperto, versatile e con enormi potenzialità ma, soprattutto, come una città che può contare su una Film Commission performante e in grado di mettere in campo progetti strategici e competitivi a livello internazionale, che rafforzano il suo posizionamento in Italia e all’estero – spiega l’assessore alle Politiche culturali Barbara Grosso – Parallelamente a film e serie Tv di grande successo, Film Commission ha dato concretezza alla sua vocazione legata alle offerte formative, ha concluso l’iter per accreditarsi come Centro di Formazione, e nel contempo ha consolidato la collaborazione con altri centri omologhi sul territorio, dando vita a collaborazioni di alto livello».

 Attività di internazionalizzazione

La presenza nei principali mercati mondiali dell’audiovisivo. Festival e mercato del Cinema di Cannes, Berlino, Roma, Dubai; Buenos Aires, Santa Monica, Annency, Londra e Festival di Venezia.

«Film Commission rappresenta un forte volano per il turismo genovese. La campagna di promozione del nostro territorio, realizzata in sinergia con GLFC, va a mettere in luce le bellezze naturali della nostra città, esaltando particolari e scorci meno conosciuti ma di grande fascino e senza dimenticare l’enogastronomia ligure, fattore fortemente connotante del nostro territorio – afferma l’assessore al Turismo e marketing territoriale Laura Gaggero – Sul tema del marketing territoriale Film Commission ha lanciato Digital Fiction Festival, un progetto innovativo che offre alle case di produzione nazionali e internazionali servizi sempre più ricercati, oltre alle splendide location genovesi; un ulteriore elemento che contribuisce alla definizione del brand genovese e al posizionamento della nostra città come destinazione turistica».

Inoltre vogliamo segnalare il grande slancio dato da un altro progetto targato GLFC, il Centro Studi Amadeo Peter Giannini, che sarà ospite dell’Italian Creativity Day l’11 dicembre a Dubai, in occasione dell’EXPO 2021, dove si è parlato di come Amadeo Peter Giannini contribuì allo sviluppo del settore dell’audiovisivo e dell’industria creativa.

Non ultime sono da citare le attività svolte dal Centro Studio Amadeo Peter Giannini che, nel 2021, ha avvitato le attività di ricerca e sviluppo nei settori toccati dall’operato del grande filantropo di origini liguri, al quale è stato dedicata una fondazione. Il Centro Studi A.P. Giannini è nato per la valorizzazione del settore dell’audiovisivo; settore a cui A.P. Giannini dedicò gran parte delle sue risorse per lo sviluppo dell’industria creativa.

Altre attività

La Casting Week.Nel 2021 è stato realizzato il progetto Casting Week, un database di comparse, figuranti e attori, esclusivamente liguri, con un servizio di organizzazione casting già stato messo a disposizione delle principali produzioni presenti in Liguria.

A breve sarà organizzata un’altra sessione della Casting Week, per ampliare ulteriormente il database che mira a valorizzare le professionalità attoriali della Liguria e a creare ulteriore occupazione.

Uno sguardo al 2022

I primi mesi del 2022: nel periodo gennaio – inizio marzo 2022 sono già 84 le produzioni assistite e censite (erano 63 nello stesso periodo del 2021). 90 giorni di pre-produzione e 70 giorni di riprese, per un totale di 160 giornate di produzione; 349 la somma dei collocamenti, per un totale di 910 giornate di lavoro e 335 notti d’albergo; ricadute economiche dirette quantificabili in oltre 150 mila Euro. Già sono stati coinvolti 32 i Comuni liguri, per produzioni e riprese.

Le produzioni non si fermano neppure in inverno, quindi, a dimostrazione che la Liguria è una regione in cui si può girare tutto l’anno.

Per quanto concerne i top player di maggior rilevanza, il 2022 si è aperto all’insegna dei commercials: anzitutto Ferrari, con il promo della 812 Superfast girato sulle strade tortuose del Monte Fasce; a seguire il nuovo visual di Intimissimi, girato tra Portofino, Santa Margherita Ligure e Recco; e ancora Oakley, con una 2 giorni di sequenze action fra altopiano delle Manie e numerosi Comuni del comprensorio. E poi musica, con il nuovo videoclip del brano “Andrea”, dell’artista ligure Bresh.

 Produzioni (a maggior impatto) attualmente in preparazione per il 2022: 7 film italiani, 1 film coproduzione internazionale (Italia/Austria), 5 docu-film, 1 serie TV internazionale (Inghilterra/USA), 1 trasmissione TV di richiamo nazionale.

Produzioni (a maggior impatto) attualmente in sviluppo per il 2022: 2 film italiani, 3 film internazionali (Germania, Francia, USA), 2 nuove serie TV, prima stagione (di cui una internazionale, Germania), 1 docu-film.

 2022 – Utilizzo del Teatro di Posa (Videoporto) e dei servizi resi disponibili da GLFC.

La Sala di Posa con il green screen di GLFC e Società per Cornigliano è stata ristrutturata e ha visto un potenziamento di servizi tecnologici multimediali. Per questa ragione sono sempre di più, a differenza del passato, le produzioni che utilizzano la sala di posa come supporto alle produzioni.

Sono 6 le società di produzione che da inizio 2022 hanno utilizzato il Teatro di Posa di GLFC, presso il Videoporto, per un totale di 12 giornate di shooting. 7 produzioni hanno richiesto la consultazione della Production Guide, il database delle società e dei professionisti liguri: uno strumento che si è dimostrato essenziale per incrociare domanda e offerta di lavoro. Infine 9 produzioni hanno usufruito della “Casting Week”, il database attori e comparse liguri, ultimo nato fra i servizi messi a disposizione da GLFC. Film Commission ha inoltre collaborato all’organizzazione di 3 casting in presenza, 2 dei quali tenutisi presso Villa Bombrini. A tutto questo si aggiungono i servizi consolidati di GLFC: ricerca locations, studi di fattibilità per organizzazione e logistica della troupe, affiancamento organizzativo per l’ospitalità, gestione permessi e autorizzazioni alle riprese e consulenze per la stesura delle sceneggiature.    

Regione Liguria a breve si aprirà il nuovo bando – considerati gli esiti positivi delle 5 call precedenti, per il 2022 in Liguria si profila la prospettiva di un nuovo bando, ulteriormente aggiornato e rispondente alle necessità dei mercati.

Al via la formazione professionale – Nel 2021 si sono concretizzate le prime attività di GLFC nell’ambito della formazione professionale. GLFC è in fase di accreditamento come Centro di Formazione, pertanto potrà erogare direttamente proposte didattiche in capo al Fondo Sociale Europeo. A latere si è consolidata la relazione con altri centri di formazione presenti sul territorio (vari i corsi realizzati in partenariato), sancendo collaborazioni molto operative e strategiche.

Ti può interessare anche

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu