Nessun commento

“Il bambino è la speranza”. Agli Erzelli la panchina azzurra dell’Unicef

Azzurra, come il colore simbolo dell’Unicef: è la panchina inaugurata ad aprile davanti all’asilo “Gli Elfi del Boschetto” del Great Campus degli Erzelli, area del Municipio Medio Ponente molto frequentata e vissuta da bambini e giovani.

L’iniziativa – ideata dall’assessorato alla Famiglia e relativi Diritti, dal Municipio VI Medio Ponente, dal comitato regionale Unicef Liguria e dall’asilo “Gli Elfi del Boschetto” – intende fare riflettere e ribadire l’assoluta importanza dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Alla cerimonia che si è svolta nell’area del grande parco scientifico e tecnologico di Genova, sono intervenuti l’assessore comunale alla famiglia e relativi diritti Lorenza Rosso, l’assessore alla cultura e ai servizi alla persona del Municipio VI Medio Ponente Maria Luisa Centofanti e il presidente del comitato regionale Unicef Liguria, Franco Cirio.

Oltre a sottolineare la centralità dell’infanzia, l’installazione della panchina azzurra è un messaggio di ripartenza e simbolo di pace in un’epoca in cui milioni di bambini stanno affrontando le conseguenze della pandemia e delle guerre.

Lorenza Rosso: «I bambini e gli adolescenti rappresentano il futuro del pianeta e la difesa dei loro diritti civili e sociali è un dovere imprescindibile per tutti. A oltre trentadue anni dalla sua approvazione, la Convenzione Onu sui Diritti dell’Infanzia è un punto di riferimento e uno strumento essenziale per fare passi avanti. Da sempre la nostra città è molto sensibile alla tutela e al rispetto dei minori e il Comune di Genova, anche attraverso la creazione dell’Agenzia per la Famiglia e l’istituzione della figura del Garante dei Diritti per l’Infanzia e l’Adolescenza, sta operando con grande impegno e professionalità ideando e attuando azioni di tutela, ascolto e sostegno».

Maria Luisa Centofanti:

«La panchina azzurra è una tappa del percorso iniziato anni fa dal nostro Municipio con Unicef.

In un tempo che ci ha abituato a vedere i bambini vittime di azioni scellerate ci ricorda che invece devono essere protagonisti del nostro agire e riferimento per costruire anche una visione della città».

«Il vero cambiamento si realizza dando vera centralità all’infanzia – afferma il presidente del comitato di Genova Unicef Franco Cirio –. Come recita la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza che tutti abbiamo sottoscritto, in ogni azione legislativa, provvedimento giuridico, iniziativa pubblica o privata che riguardi l’infanzia e l’adolescenza l’interesse dei bambini deve prevalere su qualsiasi ordine di priorità. Con la speranza che questi principi diventino sempre più patrimonio del Great Campus, noi volontari Unicef ci impegniamo a dare il massimo contributo».

Il nido d’infanzia “Gli elfi del boschetto”, aperto nel 2017 presso il Great Campus, si distingue per la metodologia Montessoriana, cuore pulsante del progetto educativo, e offre un servizio flessibile non solo per i dipendenti del Campus ma anche per i quartieri limitrofi.

IlCorniglianese se n’è occupato fin dal suo esordio.

Ti può interessare anche
Tags:

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu