Nessun commento

Pisa, Genova vince sull’Arno la 67^ Regata delle Repubbliche marinare

E’ stata Genova ad aggiudicarsi la 67° Regata delle Repubbliche marinare, la manifestazione sportiva ispirata a una rievocazione storica istituita nel 1955, con lo scopo di celebrare le imprese e la rivalità tra le città di Amalfi, Genova, Pisa e Venezia.

Dopo il Palio remiero con equipaggi misti (distanza 1.000 metri), che ha visto trionfare la padrona di casa, domenica le acque dell’Arno hanno ospitato la competizione tra i quattro galeoni con partenza da Ponte dell’Aurelia e arrivo allo Scalo dei Renaioli. Un campo di gara di 2mila metri che ha visto il trionfo di Genova. Al secondo posto Venezia, al terzo Amalfi, al quarto Pisa.

La città vincitrice si è aggiudicata il trofeo in oro e argento realizzato dalla scuola orafa fiorentina, che verrà rimesso in palio in occasione della prossima edizione della competizione, in programma a Venezia nel 2023.

Ogni equipaggio che partecipa alla Regata è composto da otto vogatori e un timoniere mentre le imbarcazioni sono lunghe 15 metri e larghe 1,70 metri. I galeoni, costruiti su modelli del XII secolo, sono realizzati sulla linea delle antiche “Galere” o “Feluche di rappresentanza” e dipinti con i colori tradizionali dei simboli delle quattro antiche repubbliche marinare: rosso con aquila per Pisa, bianco con drago per Genova, verde con leone per Venezia e azzurro con cavallo alato per Amalfi.

L’evento, disputato sotto l’alto patronato del presidente della Repubblica italiana, è stato preceduto dal tradizionale corteo storico, con la sfilata di figuranti che vestono i panni di antichi personaggi che caratterizzarono ciascuna Repubblica.

Ti può interessare anche
Tags:

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu