Nessun commento

Verona-Sampdoria 1-1. A Caprari (rigore) risponde l’ex Caputo

Punto importante per la Sampdoria dopo le tre sconfitte consecutive che l’avevano fatta ripiombare in zona salvezza, punto di merito  per il Verona, il cui obiettivo stagionale è quello di ritoccare il record di punti in Serie A. Il classico gol dell’ex di Caprari consente al Verona di riacciuffare la Sampdoria, scappata via nel primo tempo grazie a un gol di Caputo, pronto a ribadire in rete la respinta di Montipò su un suo calcio di rigore.

L’inizio del match è di marca scaligera con una occasione per Faraoni: servito da Lazovic sul secondo palo, l’esterno manda a lato da ottima posizione. I padroni di casa continuano a macinare affidandosi agli strappi dei trequartisti e di un ispirato Tameze, che sfiora il palo alla sinistra di Audero al ventesimo con un destro al volo. La partita si fa tesa necessitando di un episodio per essere sbloccata. Episodio che arriva al minuto quarantatré con un rigore fischiato in favore della Sampdoria per fallo di Gunter su Caputo. Dal dischetto lo stesso Caputo si fa parare il tiro da Montipò, ribadendo però in rete la respinta del portiere portando il vantaggio allo scadere.

Il Verona fa fatica nel secondo tempo a imbastire un’offensiva concreta e omogenea alla porta avversaria. La tranquillità termina quando Caprari viene lanciato in profondità dalle retrovie solo davanti ad Audero. Al primo recupero di Yoshida l’attaccante veronese risponde con una serpentina che mette a sedere tutta la difesa avversaria prima del comodo appoggio in rete. Uno ad uno e classico gol dell’ex. Verona e Samp si spartiscono la posta in palio, un pareggio che non accende le speranze dei blucerchiati.

Ti può interessare anche
Tags:

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu