Nessun commento

“Staffetta della Rinascita 2.0”. Al via oggi pomeriggio la seconda edizione (anche in diretta streaming)  

Organizzata dal Consorzio delle Pro Loco, coinvolgerà 6 staffette, 4 via terra e 2 via mare che uniranno Genova da Ponente a Levante. Finale alle 20.30 in piazza Matteotti. Rievocazione storica medievale a Palazzo San Giorgio.

Oggi pomeriggio si rinnova il legame tra le Pro Loco genovesi e i quartieri della città per la seconda edizione della Staffetta della Rinascita 2.0. Dopo il successo dello scorso anno, la manifestazione si arricchisce e impegnerà sei staffette, quattro terrestri e, per la prima volta, due via mare in barca a vela dagli estremi est–ovest della città (Voltri e porticciolo di Nervi). Spazio anche a un percorso realizzato in bicicletta (tra Sestri Ponente e il Parco della Memoria) e un tratto a nuoto tra Vernazzola e Boccadasse. Vedranno protagonisti i soci delle Pro Loco.

Organizzata dal Consorzio delle Pro Loco di Genova insieme alle undici Pro Loco, con il sostegno del Comune di Genova, Camera di Commercio di Genova e Unpli, il patrocinio di Regione Liguria e Città Metropolitana, la Staffetta della Rinascita 2.0 coinvolgerà tutti i territori inseriti nel percorso che saranno animati da eventi in ogni tappa del passaggio di testimone. La prima staffetta, via terra, partirà alle 14.30 da Voltri, mentre quelle via mare, in barca a vela, da Pra’ alle 16 e da Nervi alle 17. Alle 18 è previsto un evento per i bambini alla Radura della Memoria. Le staffette via mare arriveranno in Darsena verso le 19 davanti al museo Galata per dirigersi davanti palazzo San Giorgio, dove saranno accolte da un corteo storico che le accompagnerà in piazza Matteotti per il ritrovo con tutte le squadre partecipanti. Alle 20.30 raduno con animazione, stand delle Pro Loco e alle 21 lo spettacolo finale aperto alla cittadinanza.

«Genova è la prima città italiana ad avere, oltre al primo Consorzio Pro Loco, una giornata così strutturata e articolata in ogni quartiere grazie alle nostre tante Pro Loco che possono contare su circa 3000 iscritti, che ringrazio per il loro impegno e passione – spiega l’assessore alle Pro Loco e Tradizioni del Comune di Genova –. La staffetta della rinascita è nata lo scorso anno per dare un forte segnale di ripartenza dopo l’emergenza della pandemia, ideale abbraccio della città. Quest’anno non sarà solo un’occasione di festa e di socialità per tutti, ma anche di speranza e di senso di comunità che si ritrova e si rinnova. La nostra Amministrazione crede molto nella forza e nell’importanza delle Pro Loco e dei loro volontari e lo dimostra sostenendo e condividendo le loro attività, promuovendone il loro ruolo e, prossimamente, anche con l’intitolazione di una strada».

L’intero evento sarà trasmesso in diretta streaming dalla casa di produzione e associazione Vibra.

«Con grande piacere rinnovo il mio ringraziamento al presidente del Consorzio Pro Loco Genova Enrico Mendace e al Comune di Genova per l’organizzazione di questo evento che giunto alla sua seconda edizione, mi aspetto possa diventare un appuntamento annuale – dichiara l’assessore regionale allo Sport ed agli Stili di Vita Consapevoli –. La staffetta ha un’ importante valenza sportiva, perché il valore simbolico del passaggio del testimone sottolinea il legame tra i singoli partecipanti uniti insieme verso un obiettivo comune. Proprio come una grande squadra i genovesi, le proloco ed i rappresentanti delle istituzioni lavorano insieme per vincere una gara impegnativa ma fondamentale, quella della speranza e della solidarietà. Lo sport continua a dimostrarsi un grande strumento al servizio dei cittadini».

«La nostra è una città policentrica – commenta il segretario generale della Camera di Commercio Maurizio Caviglia – e la staffetta fra i quartieri rende benissimo l’idea di quanto numerosi siano i “centri storici” genovesi e di quanto siano vive le relazioni reciproche. Ognuno di questi centri ha la sua storia, la sua anima e la sua trama di relazioni, di cui il commercio è elemento trainante. Non è un caso che proprio a Genova siano nati i CIV, centri integrati di via, che da oltre vent’anni contribuiscono ad animare i nostri quartieri, a mantenerne la vivibilità e la coesione sociale e a renderli sempre più attrattivi nei confronti dei visitatori».

L’edizione di quest’anno avrà anche una forte connotazione green, con un percorso in bici per promuovere la mobilità sostenibile e un percorso via mare in canoa che, abbinato alla pulizia del fondale del porticciolo di Nervi, prevede la raccolta della plastica.

«Lo scorso anno – ha spiegato Enrico Mendace, presidente del Consorzio Pro Loco – la rinascita era riferita alla fine della pandemia: quest’anno la dedichiamo alla speranza di vedere presto la pace per la popolazione ucraina. Inoltre, abbiamo voluto lanciare un messaggio sulla cura dell’ambiente e quindi del mare: ringraziamo l’azienda Sei Fuori che accompagnerà la staffetta marittima di Nervi con le loro canoe. Un ringraziamento specialissimo al Centro Velico Interforze per la realizzazione delle staffette marittime, senza il loro aiuto sarebbe stato impossibile. Grazie all’associazione Sport & Go che presta una serie di staffettisti nel cuore della città. Infine, un segno di sensibilità sociale, tramite la graditissima partecipazione dell’associazione Centro per non subire violenza. Ma soprattutto, uno speciale riconoscimento per il coraggio e per la tenacia dei nuotatori della Società sportiva dilettantistica glaciali. In collaborazione con la casa di produzione Vibra di Arona l’intero evento sarà trasmesso sulla pagina Facebook #consorzioprolocogenova e sul canale You Tube ufficiale; le riprese tramite droni saranno effettuate da HCF Servizi».

I PERCORSI DELLE STAFFETTE

Ponente: partenza alle 14.30 da piazza Odicini a Voltri a cura della Pro Loco di Voltri, passaggio di testimone alla Pro Loco Pegli in piazza Lido di Pegli, poi alla Pro Loco Sestri Ponente a Multedo, alla Pro Loco di Cornigliano in via Siffredi con percorso in bicicletta fino alla Radura della Memoria con passaggio di testimone alla Pro Loco di Sampierdarena) e ricongiungimento con la staffetta Valpolcevera.

  • Valpolcevera: partenza alle 15.30 da piazza Pontedecimo e ricongiungimento con staffetta Ponente presso la Radura della Memoria.
  • Ponente + Valpolcevera: partenza della staffetta della Pro Loco di Sampierdarena dalla Radura e passaggio di testimone in via Garibaldi con la Pro Loco Centro Antico che si radunerà in piazza De Ferrari per la cerimonia finale con le staffette che arrivano da Levante e Valbisagno.
  • Levante: partenza da Nervi alle 15 con passaggio della staffetta alla Pro Loco Apparizione presso il monumento di Quarto, a seguire il cambio staffetta a Vernazzola e percorso a nuoto da Vernazzola a Boccadasse. Passaggio di testimone alla Pro Loco di Boccadasse in spiaggia di Boccadasse. Ricongiungimento con la staffetta Valbisagno alle caravelle di piazza della Vittoria.
  • Valbisagno con partenza in piazza dell’Olmo e ricongiungimento con la staffetta Levante in piazza della Vittoria.

Ti può interessare anche
Tags:

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu